20/11/2012 – Greenpeace a Pechino

Greenpeace, con una sfilata a Pechino, denuncia le grandi catene di moda che vendono indumenti contaminati da sostanze chimiche che possono alterare il sistema ormonale.
Sostanze chimiche pericolose sono state individuate da parte di Greenpeace tramite analisi di laboratorio degli indumenti provenienti da un totale di 20 marchi di abbigliamento, tra i quali emerge negativamente il nome di Zara (ma anche  Benetton,  Diesel, Esprit, Gap, Armani, H&M, Zara, Levi’s, Victoria’s Secret, Mango, Calvin Klein, Tommy Hilfiger e molti altri), l’unico tra i marchi in alcuni dei cui capi d’abbigliamento sono state individuate sostanze chimiche sia in grado di agire negativamente sugli ormoni, sia ritenute cancerogene.

Sito ufficiale: http://www.greenpeace.org/italy/it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...