L’opposizione siriana divisa cerca unità a Doha

Un’opposizione frammentata siriana cercherà di creare una posizione comune a Doha questo fine settimana nel tentativo di attirare un maggior sostegno internazionale, mentre prosegue il tentativo di rovesciare il regime del presidente siriano Bashar al-Assad. L’opposizione, Syrian National Council, inizia una riunione di quattro giorni Domenica a Doha, in Qatar, dove gli Stati Uniti premono per una revisione della coalizione che faccia fronte unico al fine di rovesciare il presidente Bashar al-Assad.

Sono emersi dei piani per rimodellare l’opposizione da un rappresentante del governo in esilio, dopo che il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, ha accusato l’ SNC di non essere rappresentativo. Washington sta facendo pressione per un restyling dell’opposizione, con a capo il dissidente Riad Seif, da lungo tempo all’opposizione, e indicato come il potenziale nuovo capo del governo in esilio.

Seif e circa due dozzine di altre figure leader dell’opposizione riuniti ad Amman Giovedi ha presentato proposte per un nuovo corpo per rappresentare i diversi gruppi contrapposti Assad. Tra i presenti c’erano alcuni membri del SNC, l’ex premier Riad Hijab, che disertò ad agosto; Ali Sadreddin Bayanuni dei Fratelli Musulmani e rappresentanti tribali curdi.

I partecipanti hanno cercato di sedare le preoccupazioni e volgere l’incontro per la revisione a costruire una opposizione che sarebbe disposta a negoziare con Assad. “Lasciare il potere, per Assad e il suo enourage, non è condizione negoziabile e questo deve essere tenuto in conto per trovare una soluzione non militare, se questa è ancora possibile”.

Il portavoce di Hijab, Mohammed al-Otri, ha anche fatto trapelare che il gruppo propone “la creazione di un nuovo organo politico dell’opposizione, che rappresenti tutti i suoi componenti.” Il nuovo organismo dovrebbe includere i 14 membri dell’esecutivo SNC, tre membri del Consiglio nazionale curdo, rappresentanti degli attivisti attivi sul terreno, dissidenti e combattenti di lunga data e leader religiosi.

“Resta da decidere se tale organismo andrà a sostituire l’ SNC o costituirà una nuova coalizione”, aggiungendo che, “porterà certamente alla formazione di un governo” in esilio.

In una dichiarazione separata, Bayanuni ha sottolineato che i Fratelli Musulmani sono per “l’idea di una leadership politica che unisca l’opposizione”, compreso l’SNC. Ma ha anche affermato che la il gruppo spinge per mantenere l’SNC, in cui detiene influenza notevole.

Il SNC si è scagliato contro, Venerdì, alle presunta ingerenza degli Stati Uniti nell’opposizione, accusando Washington di minare la rivolta e “seminare i semi della divisione”. Clinton ha espresso frustrazione per l’SNC, dicendo che il gruppo in esilio non sarebbe rappresentativo delle forze d’opposizione sul terreno e che esso “non può più essere visto come il capo visibile dell’opposizione.” Washington in seguito ha negato il tentativo di dettare regole all’opposizione, insistendo che era semplicemente un tentativo di garantire la pluralità delle voci.

Mentre i combattenti ribelli sono passati all’offensiva, in particolare nel nord della Siria, l’SNC si è barricato sulla difensiva con un video pubblicato su Internet che mostra i combattenti dell’opposizione mentre fucilano i soldati governativi.

L’SNC ha chiesto che i responsabili siano chiamati a risponderne.

L’incontro in Qatar, afferma un sostenitore chiave della rivolta in Siria, era originariamente previsto per il 17 ottobre, ma è stato rinviato a causa del diluvio di richieste di adesione.

Tuttavia, altre fonti SNC hanno affermato che il ritardo riflette profonde tensioni interne.

L’SNC, è emerso come l’interlocutore della comunità internazionale sin dalla sua creazione circa sei mesi dopo l’inizio della rivolta nel marzo 2011, costata finora 36000 vittime.

Ma le divisioni hanno intaccato ranghi dell’opposizione. Alcuni gruppi, a differenza dell’ SNC,si oppongono fermamente all’intervento straniero e al cambio di regime violento.

Fonte: France 24

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...