Sandy sugli Stati Uniti

Continua il passaggio della tempesta post-tropicale Sandy sugli Stati Uniti. Finora la tempesta ha causato almeno 13 vittime. New York è rimasta paralizzata: il sud di Manhattan si è allagato e gran parte della città è rimasta al buio. Evacuati anche diversi ospedali.

Sandy poi è passato sopra il New Jersey, causando grossi danni ad Atlantic City. La situazione città per città dal sito del New Jersey Herald. E gli aggiornamenti sulla situazione nazionale dal sito del Washington Post.

L’uragano è stato declassato a tempesta post-tropicale, ma resta tuttora pericoloso e minaccia sessanta milioni di persone.

Il presidente Obama e Mitt Romney hanno sospeso la campagna elettorale. E il New York Times si è schierato al fianco della protezione civile con un editoriale. “Il coordinamento durante le catastrofi è una delle funzioni più vitali del cosiddetto ‘big government’ (il potere dello stato centrale), quello che Mitt Romney vuole eliminare. Per gestire una grande tempesta serve un grande potere centrale”.

Lo scienziato Kerry Emanuel del Mit ha definito Sandy una “tempesta ibrida”, un fenomeno meteorologico raro del quale gli esperti sanno molto poco. E sostiene che, a causa dei cambiamenti climatici, in futuro potrebbero essercene altre del genere.

Fonte: Internazionale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...